image
Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus error sit voluptatem accusantium doloremque. Perspiciatis unde omnis iste natus error sit voluptatem accusa.
Search
 

SOPHORA JAPONICA

SOPHORA JAPONICA

La Sophora Japonica, conosciuta anche come albero della Pagoda fa parte dei super ingredienti su cui I Coloniali punta per raggiungere risultati eccellenti di cosmetica molecolare anche nella sua linea viso Mattifying & Pureness. Il suo estratto ha un alto potere lenitivo e anti età allo stesso tempo,  garantendo un doppio beneficio per tutte quelle donne che quotidianamente combattono con la pelle grassa.

INDICE:

Sophora Japonica: proprietà curative

La cosmetica inizia a mostrare un crescente interesse nei confronti della Sophora Japonica da quando si è scoperto che l’estratto dei fiori dell’albero ha proprietà anti-irritante, antiossidante e anti-invecchiamento.

Analizzando anche i tradizionali preparati farmaceutici a base di questa erba se ne è scoperta la proprietà anti invecchiamento, da qui la cosmetica ha iniziato ad introdurli nei prodotti per la cura della pelle. Per le medesime motivazioni un crescente interesse è stato recentemente dimostrato anche nei confronti dell’uso di formulazioni a base di foglie di Sophora Japonica.

L’estratto di fiori di Sophora Japonica essendo una fonte di antiossidanti risulta essere un tocca sana anche per combattere i radicali liberi. Il suo alto contenuto di minerali, amminoacidi e flavonoidi favorisce il nutrimento della pelle e ne stimola la rigenerazione prevenendo le rughe.

In medicina, l’alto contenuto di soporfina e tannini ne fanno un agente ipotensivo dal valore inestimabile.

I flavonoidi presenti nell’estratto dei fiori di Sophora Japonica sono i principali componenti bioattivi. La rutina e la sophoroside, formano un altro composto importante per la loro elevata bioattività, capace di curare molte infiammazioni. Inoltre, possiede anche proprietà astringenti e antiossidanti.

La ricerca ha dimostrato che gli estratti del frutto dell’albero della Pagoda aiutano la coagulazione del sangue. Mentre l’estratto di etanolo ricavato dai boccioli dei fiori sono dei potenti antibatterici contro molti ceppi nocivi per l’uomo.

Sophora Japonica: cenni storici e simbologia

Nei tempi più antichi la Sophora Japonica veniva usata anche per segnalare la presenza delle tombe dei monaci buddisti. L’albero ha avuto anche delle connotazione negative, in quanto si credeva fosse abitato da demoni. La Sophora acquisì questa triste associazione spirituale a causa del suo legame con la leggenda della morte dell’imperatore Chongzhen, discendente della dinastia Ming. L’imperatore si impiccò ad un albero di Pagoda quando perse il suo palazzo durante la rivoluzione del 1644.

L’albero di Sophora Japonica ha delle parti commestibili e spesso viene usato nella medicina tradizionale cinese come un’erba rinfrescante e per fermare il sanguinamento. Tutte le parti di questo albero, compresi i germogli, sono utilizzati come rimedi medicinali in tutta l’Asia, con una prevalenza più elevata in Giappone e Corea.

I benefici della Sophora Japonica vanno oltre quelli medicinali. I semi dell’albero della Pagoda vengono usati anche come colorante per la sua tintura gialla. Mentre i suoi semi e i suoi frutti sono fonte di soporosio e rutina, appartenenti alla famiglia dei flavonoidi. La sua corteccia era l’ideale per le costruzioni navali, i mobili e gli attrezzi agricoli. Grazie alle sue grandi dimensioni e alla sua crescita rapida, tutt’oggi l’albero viene usato nei giardini e nei parchi per ricavare spazi d’ombra.

Il fascino della Sophora Japonica ha ispirato molti artisti con poesie e dipinti dedicati al suo aspetto incantevole.

Fonte: Dossier