image
Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus error sit voluptatem accusantium doloremque. Perspiciatis unde omnis iste natus error sit voluptatem accusa.
Search
 

Riso Nero

RISO NERO

Il Riso Nero è presente in molti prodotti per la cura della pelle de I Coloniali. Questa particolare specie di riso è quella più ricca di antiossidanti e il suo uso nella cosmesi è dovuto principalmente alla sua capacità di stimolare il metabolismo e rendere la pelle più elastica e morbida. Inoltre, la crusca interna è piena di molecole in grado di far penetrare i suo componenti più facilmente nella pelle, garantendo un nutrimento più profondo.

Le proprietà idratanti del riso nero sono racchiuse nella linea viso Hydra Brightening, pensata per le donne con un tipo di pelle secca e un colorito spento. L’idratazione è importante non solo per avere una pelle bella e luminosa, ma anche per proteggerla da aggressioni esterne e prevenirne l’invecchiamento. Grazie al basso peso molecolare di alcuni suoi componenti di origine naturale, gli elementi sono assorbiti fino agli strati più profondi della pelle.

INDICE:

Riso Nero: proprietà e benefici di bellezza

Il Riso Nero è un incrocio di diverse specie di riso integrale, veniva già coltivato in Cina 10.000 – 14.000 mila anni fa, ma per molti secoli la sua coltivazione fu molto difficile e per questo motivo il poco raccolto era destinato alle classi sociali più ricche. Ecco spiegato perché veniva chiamato anche “riso proibito”.

Studi clinici dimostrano che alcune malattie degenerative sono meno presenti in regioni ad elevato uso di riso grazie al suo potere antiossidante. Questo antico cereale aumenta le proprietà nutritive di ogni prodotto cosmetico nel quale è inserito. I principali antiossidanti presenti nel riso nero sono i flavonoidi e gli antociani, sostanze che danno anche il colore scuro e deciso al cereale. La crusca è un ingrediente eccellente per la cosmetica perché penetra con facilità nella cute garantendo un nutrimento profondo.

Un altro vantaggio della crusca di riso nero è la sua proprietà anti-invecchiamento che si manifesta attraverso la mutazione del metabolismo cellulare che, a sua volta, migliora la morbidezza, l’elasticità e il tono della pelle.

Un componente molto importante del Riso Nero si trova nel suo estratto oleoso, il gamma-oryzanol, definito come una miscela di steroli e acido ferulico, che protegge i lipidi della pelle dall’ossidazione, usati per prevenire lentiggini e macchie senili, migliorando anche la circolazione sanguigna e la stimolazione delle ghiandole sebacee. La sua applicazione tipicamente è usata per le dermatiti e la pelle secca.

Antiche leggende narrano del potere afrodisiaco del riso nero, tant’è che oggi uno dei nomi con cui viene chiamato è “Riso Venere”, in memoria della dea romana dell’amore e della pace, famosa anche per la sua straordinaria grazia e bellezza.

Riso nero: valori nutrizionali

Oggi il riso nero ha un prezzo accessibile a tutti. I nutrizionisti sono concordi nell’inserire nuovamente questo cereale nella dieta di tutti i giorni, dopo moltissimi anni in cui il suo cugino bianco l’ha fatta da padrone sulle tavole soprattutto italiane e europee.

I valori nutrizionali di questo alimento lo rendono un superfood che assunto nelle giuste quantità migliora il benessere generale della persona. Il riso nero può essere consumato dai celiaci e da persone affette da diabete, in quanto privo di glutine e a basso indice glicemico. Ha un alto contenuto di fibre, il che lo rende un valido aiuto per chi soffre di intestino pigro.

Questo antico cereale dentro i suoi preziosi chicchi non offre solo un’abbondanza di fibre, ma anche una discreta percentuale di proteine (circa il 10% su 100 g), ricco di lisina e di aminoacidi. All’interno del riso nero è possibile trovare anche molte vitamine idrosolubili come la tiamina (B1) e la riboflavina (B2) e tanti sali minerali come: potassio, ferro, selenio, manganese, fosforo e zinco.

Anche se viene associato a un piatto dietetico, in realtà il riso nero ha una discreta quantità di calorie ma la maggior parte dei suoi grassi sono considerati “buoni” e fondamentali per la salute dell’organismo. Tra i suoi acidi grassi essenziali ne troviamo anche uno appartenente alla preziosa famiglia degli Omega-6, l’acido linoleico.

Fonte: Dossier