image
Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus error sit voluptatem accusantium doloremque. Perspiciatis unde omnis iste natus error sit voluptatem accusa.
Search
 

Ginseng

GINSENG

Il Ginseng è uno dei superingredienti riportato alla luce negli ultimi anni per la gran quantità di usi e proprietà benefiche. Ne I Coloniali lo si predilige per le sue proprietà idratanti e energizzanti. Nella linea per il corpo Softening il Ginseng è uno dei due principali ingredienti che, insieme al Bamboo, rendono la pelle più elastica e levigata.

INDICE:

Ginseng: proprietà terapeutiche

Il Ginseng (Panax Ginseng) conquista il ruolo di super ingrediente molti secoli fa. Da sempre usato nelle pratiche mediche tradizionali e occidentali. I suoi poteri possono già essere percepiti dal nome della pianta stessa con la parola greca “Ponar”, che significa guarigione totale.

La parola inglese “Ginseng” deriva invece dal cinese “rénshén”, termine che veniva associato alla potenza maschile nella tradizione cinese.

Oltre agli utilizzi in medicina, il ginseng è adoperato anche ad uso culinario per aromatizzare le ricette e arricchire i prodotti cosmetici. Le virtù quasi magiche di questo super ingrediente sono attribuiti alla sua composizione chimica, contenente più di 25 saponine, genericamente chiamate ginsenosidi, con un forte potere antiossidante .

Tra la gamma di effetti positivi che il ginseng può avere sulla pelle c’è sicuramente l’idratazione cutanea che rende la pelle più elastica, un miglioramento della luminosità e degli effetti antibatterici che migliorano la tonicità della cute. La multifunzionalità che questa pianta fornisce all’industria cosmetica è data dalla presenza di molecole a basso peso molecolare e con un alto effetto antiossidante e anti-infiammatorio. I suoi estratti sono consigliati anche per trattare l’acne, l’eccessivo accumulo di sebo e stimolare la rigenerazione dei capelli.

La radice di Ginseng è stata usata nella medicina tradizionale cinese per più di 2.000 anni e al momento è conosciuta in tutto il mondo per il suo potere curativo su molte patologie come lo stress mentale e fisico.

Questi ingredienti sono componenti chiave dell’uso delle radici di Ginseng nell’industria cosmetica, dove diverse formulazioni esistenti sono dedicate alle funzioni di condizionamento della pelle. In particolare funzioni emollienti e astringenti.

Ginseng: cenni storici e simbologia

Il Ginseng asiatico ha avuto origine oltre 5.000 anni fa sulle montagne di Manciuria. Originariamente usato come cibo, iniziò ad essere venerato dagli antichi cinesi che credevano che la sua forma umana fosse un potente simbolo dell’armonia divina sulla terra e che avesse la capacità di dare forza. Da qui il suo ampio uso nelle pratiche mediche.

Inoltre, a causa della sua forma che ricorda le sembianze umane, la radice veniva usata anche come amuleto magico porta fortuna, prosperità, longevità e fertilità.

Lo stesso Marco Polo riferì che l’utilizzo di questo super ingrediente era molto apprezzato dalla corte Khubilai Khan ed era considerato più prezioso dell’oro. Nel III secolo d.C il Ginseng si diffuse in tutto il mondo, ma i principali esportatori rimangono la Cina e la Corea.

Il Ginseng è una pianta decidua, con foglie a 5 dita, minuscole bacche rosse e bianche e una radice di colore bruno giallastro densa e di forma irregolare. La spezia viene prodotta raccogliendo la radice ed essiccandola al sole. Il fusto non ramificato ha un’altezza di 20-40 cm e termina in una singola sequenza di 1-5 foglie palmate, i cui piccoli fiori sono a forma di palla. I fiori sbocciano da fine giugno a metà luglio e hanno 5 petali bianchi o giallo-verdastri che producono un’ascensione simile al fiore di loto. I frutti, si formano quando la pianta ha raggiunto la maturità (di solito dopo 3 anni).

Il Ginseng è utilizzato da centinaia di anni in Cina, Corea e Giappone per i suoi attributi tonico e ricostituenti, motivo per cui è diventato il trattamento a base di erbe più utilizzato sia nella medicina tradizionale cinese sia in quella occidentale. La radice è efficace anche sulla prestazione fisica e mentale in generale. Il suo consumo all’interno di una dieta equilibrata migliora generalmente la qualità della vita, manifestata dal miglioramento del vigore del benessere e dell’umore e dalle prestazioni psicofisiche.

Fonte: Dossier