Mirra

La Mirra è uno degli ingredienti più preziosi utilizzati da I Coloniali, sia nella linea viso Age Recover che nei prodotti corpo del Rituale Rigenerante.

La Mirra trova le sue origini in Oriente e da secoli è considerata un dono regale riservato alle cerimonie sacre per la sua preziosità. Molti sono stati e continuano ad essere i suoi utilizzi sia in campo cosmetico che medicale per le sue numerose proprietà terapeutiche, ma non mancano i suoi usi anche in cucina. Il suo uso nell’industria cosmetica è legato principalmente alle sue proprietà nutritive e rigenerative, senza dimenticare la sua sensuale fragranza.

Per le sue incredibili proprietà rigeneranti, antisettiche, antispasmodiche e tumorali, la Mirra era uno degli elementi principali utilizzati nella Theriaca, il rimedio per eccellenza della farmacopea antica, al quale si sono ispirati I Coloniali.
Studi di ricerca volti a convalidarne l’uso all’interno della medicina tradizionale hanno rivelato che gli estratti di Mirra sono un valido supporto anche per il trattamento di diverse condizioni come l’obesità e la cattiva circolazione sanguigna, mentre in Cina, il primo testo storico con le proprietà medicinali della mirra (moyoo), specifica che questo Super Ingrediente è stato utilizzato per trattare l’artrite, i reumatismi, i disturbi uterini, migliorare la circolazione, alleviare il dolore mestruale e i gonfiori. In Persia il re Ahasuerus emanò un decreto regio che ordinava alle donne di usare regolarmente questo ingrediente durante i loro riti di bellezza, specificando di usare per 6 mesi solo l’olio di mirra e per i restanti 6 mesi solo la spezia, e fu menzionata la Mirra come profumo reale. L’indiano Sushruta Samhita, in un antico libro di medicina sanscrito risalente al VI secolo a.C, menziona l’uso della Mirra come una medicina erboristica per trattare patologie come l’obesità, ma anche come anti-infiammatorio, antibatterico e anticoagulante.

Nella religione cattolica la Mirra è uno dei tre doni che i Magi recano alla grotta del Bambin Gesù: all’epoca preziosa come l’oro, simboleggia nella religione cattolica il sacrificio di Gesù nella morte corporale, in quanto la mirra veniva utilizzata nei tempi antichi nell’arte della mummificazione.